NonPubblicato            
LE OPERE DI Massimo Vaj | Bio |
http://www.nonpubblicato.it/opere/28/0/0/Massimo-Vaj.np
Stampa Aggiungi ai preferiti Invia Link a un amico Facebook Rss
AUTORE: Massimo Vaj
DATA: 1/1/2008
CATEGORIA: Saggistica
GENERE: Riflessioni
Critica a Carlos Castaneda


Carlos Castaneda stato un mistificatore che, pi volente che nolente, ha trasformato il pesante e leggero riflesso del Mistero che chiamiamo "vita", in un sistema di pensiero il quale, dietro un'accattivante apparenza magica, di magico ha solo la capacit di dare forma e peso a ci che non ne pu avere costruendo, in questo modo, caricature per ingenui che sono parodia della Verit. Castaneda ha voluto dare una fisicit a ci che immagine fisica non pu essere, perch appartenente a quella sottilissima sfera che si esprime solo all'intuire superiore, rivolto all'Intelligenza Universale, perch costituisce la prima manifestazione di questa universalit intellettiva nella sfera individuale. L'intuire superiore si esprime nell'individuo con la visione del reale per ci che il reale , il quale non si muta per questo in immagini fisiche, ma in una superiore certezza che solo come conseguenza si evidenzier agli occhi della mente, ma non con contorni e forme visibili in uno stato di seconda consapevolezza. I contorni e le forme della vita, precedenti all'apertura dello sguardo spirituale, sussisteranno e persisteranno ancora, dopo l'apertura interiore, ma s'illumineranno in una visione superiore che non avr pi necessit di interpretare quella che costituisce la velatura del reale per occhi esteriori. La certezza che "Vede", lo fa consapevolmente attraverso il dono di comprendere le connessioni dei minutissimi elementi, non percepibili dall'occhio esterno, che danno vita e senso al reale. Normalmente le persone, non avendo consapevolezza dei principi universali, non sono nemmeno in grado di riferirsi alla loro stringente logica consequenziale, la quale ordina gli elementi, grandi o piccolissimi di cui formata la realt, che necessariamente sfuggono alla valutazione dell'interpretazione individuale priva della capacit dell'osservare dal Centro dal quale proviene tutto ci che .
l'osservazione della realt, attraverso i Principi che costituiscono il "Senso dell'Eterno", che conferisce la vista del Vero universale, senza la falsificazione operata dalla mediazione individuale. In altre parole... non l'individuo che "Vede", ma il Centro che, esprimendosi nell'individuo consapevole, riconosce la Verit perch l'individuo si scansa dall'interpretarla a proprio uso e consumo. Questo volersi scansare il solo "merito" dell'individuo che comunica col proprio Centro universale. Quando questo individuo decider di identificarsi a questa centralit... sceglier, decidendo in quel modo, la possibilit di divenire libero.


NOTE AUTORE
possibile che autori privi di una vera comprensione delle ragioni di principio della realt scrivano libri che possono anche aiutare a porsi domande corrette. Castaneda rientra tra questi autori, ma non se lo merita.
COMMENTO DEGLI UTENTI

 
Nuovo utente | Password dimenticata
Email:
Password:
GENERE
COSA LEGGONO GLI AUTORI

Sagap
Renzo Biasion
1 Commento
La spada e il calice
Bernard Cornwell
1 Commento
Il signore degli anelli
John Ronald Reuel Tolkien
1 Commento
Natura morta con custodia di sax. Storie di jazz
Dyer Geoff
1 Commento
La notte del drive-in
Joe R. Lansdale
1 Commento
"Il Dio delle piccole cose"
Arundhati Roy
1 Commento
Il Peso della farfalla
Erri De Luca
1 Commento
Mostra Tutti
Credits | Segnala un abuso | Contatta la redazione | Privacy | Condizioni di utilizzo | P.iva 09749640018
  Facebook