NonPubblicato            
LE OPERE DI Tiziana D'Andrea | Bio |
http://www.nonpubblicato.it/opere/50/0/0/Tiziana-D'Andrea.np
Stampa Aggiungi ai preferiti Invia Link a un amico Facebook Rss
AUTORE: Tiziana D'Andrea
DATA: 23/4/2010
CATEGORIA: Poesia
GENERE: Sentimenti
Guardo mio figlio


Guardo mio figlio,
mentre dorme, qui accanto a me,
con la sua piccola testa poggiata sul mio cuscino,
col suo corpicino inerme disteso sul mio lettone.

Guardo mio figlio,
lo guardo in silenzio e penso,
al suo piccolo naso,
alla sua dolce bocca,
ai suoi occhi chiusi ed al suo viso sereno,
a quelle sue orecchie perfette seppur piccine.

Guardo mio figlio,
ascoltando il suono del suo profondo respiro,
lo guardo alla flebile luce del comodino come ogni mattino,
lo guardo alla tenue e rossastra penombra come ogni sera.

Guardo mio figlio,
che come ogni volta si addormenta tra le mie braccia rassicuranti,
al caldo alito di ogni mio respiro,
al calore delle mie labbra sulla sua morbida fronte.

Guardo mio figlio,
lo guardo e quasi piango di gioia e di felicit,
piango pensando al grandioso miracolo della vita,
piango come ogni mamma piange quando perdutamente scopre di amare suo figlio.

Guardo mio figlio,
lo guardo e penso che non esiste felicit pi grande.


NOTE AUTORE
Semplicemente l'amore di una neo mamma per il suo bimbo.
COMMENTO DEGLI UTENTI
7/3/2011 Autore: Massimo Vaj
Io guardai mia mamma, e vidi soltanto un rifiuto che mut nell'ansia di trasformarmi in tutto quello che lei non ...CONTINUA

 
Nuovo utente | Password dimenticata
Email:
Password:
GENERE
COSA LEGGONO GLI AUTORI

Factotum
charles bukowski
1 Commento
La spada e il calice
Bernard Cornwell
1 Commento
Il Nome della Rosa
Umberto Eco
1 Commento
"Il Dio delle piccole cose"
Arundhati Roy
1 Commento
L'arciere del Re
Bernard Cornwell
1 Commento
La 25a ora
David Benioff
1 Commento
Un piano semplice
Scott Smith
1 Commento
Mostra Tutti
Credits | Segnala un abuso | Contatta la redazione | Privacy | Condizioni di utilizzo | P.iva 09749640018
  Facebook