NonPubblicato            
LE OPERE DI Andrea Bertora | Bio |
http://www.nonpubblicato.it/opere/72/0/0/Andrea-Bertora.np
Stampa Aggiungi ai preferiti Invia Link a un amico Facebook Rss
AUTORE: Andrea Bertora
DATA: 20/12/2010
CATEGORIA: Racconto
GENERE: Letteratura
29-9


Seduto in quel caff io non pensavo a te. Perch pensarti? Eri mia, al sicuro tra le mie cose, nell'armadio in cui infilo tutto quello che mi appartiene. Eri come il mio giubbotto invernale d'estate: sapevo che ci saresti stata quando ne avessi avuto bisogno, ma in quell'istante perch pensarci? Faceva cos caldo. Al momento opportuno ti avrei tirata fuori dal guardaroba e ti avrei indossata e tu mi avresti scaldato, perch cos che doveva andare, perch l' inverno precedente e quelli prima ancora era andata cos. Se l'inverno non ci fosse stato, avresti aspettato nell'armadio. E se avessi trovato un giubbotto pi bello, ti avrei sostituito. Tutto andava a meraviglia, tutto era come doveva essere.
Seduto in quel caff io non pensavo a te, finch non ti ho vista. Scaldavi un altro, anche se il sole splendeva alto nel cielo. Mi venuto freddo e non avevo niente con cui coprirmi. Ti sei avvicinata e mi hai detto mille parole di rabbia, che io per non ho ascoltato. Pensavo gi a come mi sarei potuto scaldare: era improvvisamente arrivato l'inverno.


NOTE AUTORE
Racconto breve
COMMENTO DEGLI UTENTI

 
Nuovo utente | Password dimenticata
Email:
Password:
GENERE
COSA LEGGONO GLI AUTORI

Shantaram
Gregory David Roberts
1 Commento
Il Nome della Rosa
Umberto Eco
1 Commento
Lo Hobbit
John Ronald Reuel Tolkien
1 Commento
Il profumo
Patrick Sskind
2 Commenti
Panino al prosciutto
charles bukowski
1 Commento
Notti Bianche
Fëdor Dostoevskij
1 Commento
Aforismi di Zurau
Franz Kafka
1 Commento
Mostra Tutti
Credits | Segnala un abuso | Contatta la redazione | Privacy | Condizioni di utilizzo | P.iva 09749640018
  Facebook